Esiste una cura Bezos per i Media contemporanei?

mar 16

Esiste una cura Bezos per i Media contemporanei?

Dopo 3 anni e mezzo di gestione Bezos, il Washington Post è considerato dagli analisti un caso di successo (forse l’unico) nel panorama dei media nazionali. Acquisito dal fondatore di Amazon il 1 Ottobre 2013 per 250 milioni, il Post è sempre stato una sentinella per l’industria media nazionale americana. Il quotidiano è stato investito in pieno dalla crisi dei...

Read More

La verità vulnerabile e l’industria dei media

feb 10

La verità vulnerabile e l’industria dei media

La vittoria di Donald Trump nelle elezioni presidenziali americane ha sottolineato il profondo senso di vulnerabilità della verità della società contemporanea. La crisi generale di credibilità dello spazio pubblico di comunicazione del nostro tempo ha certamente radici nell’efficace strategia del neo presidente; una strategia mutuata dai siti di alt-right che gli...

Read More

La voce del padrone digitale

set 21

La voce del padrone digitale

La voce sta diventando lo strumento principale dell’interazione tra uomo e macchina in questo evo digitale contemporaneo. All’inizio fu la parola scritta a comandare il processore. Da schermi neri e comandi verdi, da parole e radici, siamo poi passati ad abbracciare l’era delle icone, del mouse e del più intuitivo puntare e cliccare. Immagini, oggetti e gesti...

Read More

L’abbondanza cambia il consumo culturale

mar 12

L’abbondanza cambia il consumo culturale

Chi mi legge sa che vado predicando da tempo il mantra dell’era dell’abbondanza. In poche parole, ci sono oggi miliardi di contenuti prodotti da milioni di creatori, distribuiti da centinaia di migliaia di piattaforme, consumati su decine di migliaia di strumenti, monetizzati con migliaia di modelli di business e solo una decina tra social network e motori di...

Read More

Ricerca e Fiducia nei Media Digitali

feb 19

Ricerca e Fiducia nei Media Digitali

Da alcuni mesi si succedono ricerche e analisi che descrivono due fatti destinati a far ulteriormente precipitare il processo di trasformazione industriale del mondo dei media. Il primo è l’accelerazione del movimento di disaffezione per le fonti tradizionali dell’informazione e dell’intrattenimento – esemplificato nel crollo degli indici di fiducia nei media...

Read More